Subscribe to ESN Italia feed
Updated: 2 hours 32 min ago

Non-Formal Education: recognition and enhancement

Mon, 15/10/2018 - 15:53
Language English

The Forum Nazionale Giovani and Erasmus Student Network Italy want to invite you to the conference "Educazione Non Formale: riconoscimento e valorizzazione", focused on the importance of personal growth and the opportunities offered by non-formal education, which will take place on the 25th of October 2018 at 03.00pm at the Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR)​, in the Aldo Moro Room.

 

The event will be focused on the presentation of the results of a multiannual research carried out by the Forum, in order to identify the different declinations and benefits of non-formal education in the society. The ultimate goal of this conference is to start working towards the recognition and certifications of the competences acquired in non-formal contexts, such as volunteering: in this sense comes the contribution from Erasmus Student Network Italy, which for years has been supporting the necessity of the recognition of University Educational Credits for the students who volunteer for ESN.

 

Event program: Conference and institutional greetings, report presentation, debate and after that, a confrontational aperitif among the representatives of the Institutions, of the Forum and of ESN.

To participate, it is necessary to SIGN UP HERE.

 

 

More information: Forum Nazionale dei GiovaniSpotlight Title: Non-Formal Education: recognition and enhancement
Categories: ESN Italia

Dai campi di battaglia della Grande Guerra all’Europa Unita

Mon, 15/10/2018 - 15:09
Language Italian

Giovedì 25 ottobre 2018 ore 15.30 presso Palazzo Stelline (Centro Congressi - Sala Solari, Corso Magenta, 61 – Milano) Alessio Franconi autore del volume Si combatteva qui! (Hoepli) racconta l’esperienza di reportage attraverso la quale ha ripercorso i fronti della Grande Guerra 1914-1918 dalle Alpi ai Monti Carpazi.

 

La  conferenza  si  apre  con  i  saluti  istituzionali  di  Massimo  Gaudina,  Capo  della  Rappresentanza a  Milano  della  Commissione   Europea;   Bruno   Marasà,   Responsabile   Ufficio   del   Parlamento   Europeo a Milano. A seguire  intervengono:  Fausto  Biloslavo,  reporter  di  guerra;  Riccardo  Perissich, Senior Fellow of School of European Political Economy - LUISS, Antonio Padoa Schioppa, storico. Sarà presente l’autore.

 

Una proiezione delle fotografie tratte dalla mostra  “Si  combatteva  qui!  1914  –  1918  sulle  orme  della Grande Guerra, esposta in diversi stati d’Europa, accompagnerà la conferenza. Lo scopo dell’incontro sarà di evidenziare come questo salto nell’oscuro passato d’Europa sia una chiave interpretativa del contemporaneo. Uno strumento di memoria storica per comprendere le origini dell’Unione Europea come la conosciamo oggi. La testimonianza di come i programmi europei abbiano influenzato la ricerca  storica  dandone  ampio  respiro,  di  come  le  norme  europee  abbiano  agevolato in concreto questo reportage. 

 

L’Autore ci spiega lo spirito del progetto: “In questi anni mi sono recato sui campi dove combattevano i giovani di cento anni fa e tra le rocce ho trovato ancora sparse le loro ossa. Uno spettacolo tanto raccapricciante quanto impressionante. Talvolta sono stato accompagnato da amici Erasmus e in silenzio siamo rimasti a meditare sul fatto che i nostri bisnonni erano spesso in trincee contrapposte. Pensando a quanto sia diversa l’esperienza di quei giovani di allora rispetto ai loro pronipoti di oggi, non posso esimermi da lanciare un messaggio pro Unione Europea per ricordare come tragedie così siano oggi solo un appannaggio del passaggio e come i discendenti di quei valorosi combattenti oggi possano godere della pace, possano studiare e lavorare all’estero rendendo l’Europa un continente più coeso.”

 

ESN Italia, già patrocinante della mostra “Si  combatteva  qui!  1914  –  1918  sulle  orme  della Grande Guerra, condivide lo spirito del progetto ed è orgogliosa di supportare Alessio Franconi attraverso la presenza di studenti Erasmus accompagnati dalla Sezione locale ESN Milano Statale.

 

TITOLO Si combatteva qui!

AUTORE Alessio Franconi

PREZZO 29,90 euro

PAGINE XII - 125

EDITORE    HOEPLI

 

 

Info:

www.franconiphotos.eu

http://www.franconiphotos.eu/esposizione/si-combatteva-qui/

https://www.facebook.com/franconiphotos/

 

 su Facebook, Instagram, Twitter & Telegram.

 

Spotlight Title: Dai campi di battaglia della Grande Guerra all’Europa Unita
Categories: ESN Italia

Educazione Non Formale: riconoscimento e valorizzazione

Sun, 14/10/2018 - 12:58
Language Italian

Il Forum Nazionale dei Giovani ed Erasmus Student Network Italia vi invitano alla conferenza "Educazione Non Formale: riconoscimento e valorizzazione", focalizzata sull'importanza dell'accrescimento personale e le opportunità offerte dall'educazione non formale, che si svolgerà il 25 ottobre 2018 dalle ore 15.00 presso la Sala Aldo Moro del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR)​

 

L’evento verterà intorno alla presentazione del risultato di una ricerca pluriennale portata avanti dal Forum e volta a identificare le varie declinazioni e i vantaggi dell’educazione non formale all’interno della società. L’obiettivo ultimo di tale conferenza è quello di iniziare a lavorare nella direzione del riconoscimento e della certificazione delle competenze apprese nei contesti non formali, quali il volontariato: proprio in quest'ottica si aggiunge l'apporto di Erasmus Student Network Italia, che da anni sostiene la necessità del riconoscimento di Crediti Formativi Universitari per gli studenti che svolgono attività di volontariato in ESN.

 

Programma dell'evento: Conferenza con saluti istituzionali, presentazione del report, dibattito e a seguire un aperitivo di confronto tra i rappresentanti delle Istituzioni, del Forum e di ESN.

 

Per partecipare, è necessario ISCRIVERSI QUI

 

More information: Forum Nazionale dei GiovaniSpotlight Title: Educazione Non Formale: riconoscimento e valorizzazione
Categories: ESN Italia

#ErasmusUpgrade Manifesto

Fri, 12/10/2018 - 08:48
Language Italian

Erasmus Student Network pone le basi per la visione del futuro del Programma Erasmus+

Erasmus Student Network pone le basi per la visione del futuro del Programma Erasmus+

Dopo più di due anni di consultazioni, il 27 aprile 2018, Erasmus Student Network ha pubblicato il Manifesto #ErasmusUpgrade, in cui figurano 13 suggerimenti per migliorare quello che sarà il successore del Programma Erasmus+.
Il manifesto è rivolto a tutti gli interessati al Programma Erasmus+ e alla sua implementazione, in particolare alle Istituzioni Europee, alle Autorità Nazionali, agli istituti di istruzione superiore e ai partecipanti al programma stesso.

I suoi risultati sono la base della posizione di ESN a livello nazionale e internazionale, per quanto concerne la discussione sul finanziamento e la creazione del successore del Programma Erasmus+.
 

ESN si augura di vedere la MOBILITAZIONE del programma crescere, sia in Europa che nel resto del mondo, attraverso l'uso dei mass media e dei nuovi strumenti digitali.

La raccomandazione è quella di sviluppare SERVIZI DI SUPPORTO potenziati ed inclusivi, per affrontare sfide sociali ed equipaggiare i partecipanti con gli strumenti necessari ad affrontare le sfide del Ventunesimo secolo.
 

L'IMPLEMENTAZIONE E LA GESTIONE del programma dovrebbero essere migliorate, standardizzando i processi di mobilità e introducendo strumenti digitali per far fronte alla burocrazia e alla riduzione del lavoro d'ufficio.

Il RISULTATO atteso è il pieno RICONOSCIMENTO DELLA MOBILITÀ attraverso una comunicazione migliore e alla creazione di finestre di mobilità per un "approccio di Erasmus+ integrato" allo studio e al lavoro.

Infine, ESN richiede un MAGGIORE BUDGET PER AUMENTARE QUALITÀ, RISULTATI E TRASPARENZA con l’obiettivo di migliorare l'inclusione degli studenti che provengono da situazioni svantaggiate, l’appoggio nazionale nei confronti della mobilità, e il monitoraggio e supporto agli studenti incoming e outgoing.

“Il programma Erasmus+ è uno dei più grandi successi dell’Unione Europea. I partecipanti al programma si sentono più europei, capiscono meglio la loro posizione nella società, e sviluppano migliori capacità dei loro coetanei.”
Tutto questo li rende ottimi ambasciatori dell'UE e dei suoi valori. Da questo spunto e dal desiderio di vedere una crescita del successo del programma, ESN ha deciso di presentare queste raccomandazioni sotto forma di manifesto.”

- João Pinto, Presidente di Erasmus Student Network

#ErasmusUpgrade si sviluppa nel quadro del Dialogo Erasmus+ KA3 con il progetto Decision-makers che ha raccolto feedback attraverso un questionario online con più di 1.000 risposte, consultazioni faccia a faccia con volontari provenienti dai 40 paesi-membri della rete di ESN e contributi dagli Uffici Relazioni Internazionali.
"I risultati della consultazione sono stati discussi con i responsabili delle decisioni coinvolti nella revisione del programma Erasmus+ durante un evento che ha riunito i rappresentanti di 25 Paesi europei, inclusi stati non membri UE. Il progetto è stato organizzato insieme a ESN Belgio e finanziato da JINT. "
 

Erasmus Student Network (ESN) è la più grande associazione di studenti in Europa. Presente in oltre 1000 Istituti di Istruzione Superiore, riunisce oltre 500 associazioni locali in 40 Paesi. Sono più di 15.000 i volontari che si occupano dei colleghi internazionali all'insegna del motto "Students helping students".
ESN lavora per la creazione di un’educazione ambientale più mobile e flessibile, supportando e sviluppando lo scambio di studenti a diversi livelli e fornendo un’esperienza interculturale.

Per ulteriori informazioni contattare il Consiglio Direttivo nazionale di ESN Italia a board@esn.it oppure il Communication Manager di ESN AISBL Kacper Olczyk a communication@esn.org

More information: Other translationsAttachment Files:  erasmusupgrade_manifesto.pdfSpotlight Title: #ErasmusUpgrade Manifesto
Categories: ESN Italia

#ErasmusUpgrade Manifesto

Fri, 12/10/2018 - 08:48
Language English

 Erasmus Student Network sets the vision for the future of the Erasmus+ Programme

Following over 2 years of consultations, on the 27th of April, the Erasmus Student Network released the #ErasmusUpgrade Manifesto which contains 13 recommendations to improve the successor of the Erasmus+ Programme.

The manifesto targets all involved in the conceptualisation and implementation of the Erasmus+ programme, specifically the European Institutions, National Authorities, higher education institutions, and the participants in the programme. Its results are the base of ESN’s stands on the international and national level in the context of upcoming discussions on the funding and shape of the Erasmus+ successor programme.

ESN wishes to see the OUTREACH of the programme increased, both in Europe and throughout the world through the use of mass media and new digital tools. We recommend implementing reinforced and inclusive SUPPORT SERVICES to face societal challenges and equip participants with the skills they need to face the challenges of the 21st century. The IMPLEMENTATION AND MANAGEMENT of the programme should be improved by standardising mobility processes and introducing digital tools to counter-bureaucracy and reduce paperwork. We demand full RECOGNITION OF MOBILITY OUTCOMES through better communication, implementing mobility windows and an “integrated Erasmus+ approach” to study and work. Finally, ESN asks for an INCREASED BUDGET FOR MORE QUALITY, OUTREACH, AND TRANSPARENCY to improve the inclusion of students from disadvantaged backgrounds, national support towards mobility, and monitoring and levelling incoming and outgoing students.

“The Erasmus+ programme is one of the greatest successes of the European Union. The participants of the programme feel more European, understand better their place in society, and develop better skills than their peers. All this combined makes them great ambassadors of the EU and its values. It is having this in mind, and wishing to see an increase in the success of the programme, that has led ESN to present these recommendations in the form of a manifesto.”

- João Pinto, President of the Erasmus Student Network

#ErasmusUpgrade is an Erasmus+ KA3 Dialogue with Decision-makers project with input gathered through an online questionnaire with over 1,000 answers, face-to-face consultations with volunteers from across ESN’s 40 member-countries and contributions from International Relations Offices. Results of the consultation were discussed with decision-makers involved in the revision of the Erasmus+ programme during an event which gathered representatives from 25 European countries, including non-EU member states. The project has been organised together with ESN Belgium and funded by JINT.

Erasmus Student Network (ESN) is the biggest student association in Europe. Present at over 1000 Higher Education Institutions, it unites over 500 local associations in 40 countries. More than 15,000 volunteers take care of international colleagues under the motto “Students helping students”. ESN works for the creation of a more mobile and flexible education environment by supporting and developing the student exchange from different levels and providing an intercultural experience.

For more information contact Kacper Olczyk at communication@esn.org and visit www.esn.org.

More information: Other translationsAttachment Files:  erasmusupgrade_manifesto.pdf erasmusupgrade_manifesto_eng.pdfSpotlight Title: #ErasmusUpgrade Manifesto
Categories: ESN Italia

Section In The Spotlight - ESN Roma LUISS

Fri, 12/10/2018 - 00:49
Language English

Congratulations to ESN Roma LUISS, our Section in the Spotlight for October 2018! The Roman section has really hit the spot, organising an event that had books and culture as the main characters, anticipating this November’s Culture Weeks. The Erasmus students were invited to donate books to the LUISS Language Cafè library that have been then carefully wrapped up for this unique blind date. The only clues to help people choose were the language the book was written in and three adjectives written on the package. Then, on each book, was written the name of the donor, in the hope that a new friendship between the readers could rise up. The event, for which was also created a special hashtag, has been successful among both Erasmus and Italian students, for a total of 18 switched books and 34 donated books in Spanish, French, English, German and Italian; the guys of ESN Roma LUISS are hoping to repeat this initiative, inviting the Blind Exchangers to talk about this unique experience. The wonderful idea behind the “Blind Date Book Exchange” is to raise awareness among young people towards reading, reading without prejudices and reading to get to know cultures and histories from other countries, a reading that will provoke emotions as well as reflections.
The hope is that events like this one will inspire our Network and motivate the sections to invest on projects that show us how reading and culture are a combination that is not that far from the sparkling Erasmus world.
 After all, and we quote, you can’t judge a book by its cover!

More information: Facebook ESN Roma LUISSInstagram ESN Roma LUISSTwitter ESN Roma LUISSSito web ESN Roma LUISSSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN Roma LUISS
Categories: ESN Italia

Section In The Spotlight - ESN Roma LUISS

Thu, 11/10/2018 - 08:47
Language Italian

Complimenti ad ESN Roma LUISS, la nostra Section in the Spotlight per il mese di ottobre 2018. La sezione romana ha colto nel segno, organizzando un evento con protagonisti i libri e la cultura, anticipando così le Culture Week di novembre. Gli studenti Erasmus sono stati invitati a donare libri alla biblioteca del LUISS Language Cafè, libri poi ben impacchettati per questo singolare appuntamento al buio. Unici indizi riportati sull’involucro per orientarsi nella scelta sono stati la lingua di scrittura e tre aggettivi; in più su ogni volume è stato riportato il nome del donatore, nella speranza di gettare il seme per amicizie future tra gli appassionati lettori. L’evento, per cui è stato creato un apposito hashtag, ha riscosso successo sia tra gli Erasmus, sia tra gli italiani, per un totale di 18 libri scambiati e 34 donati in spagnolo, francese, inglese, tedesco ed italiano; i ragazzi di Roma Luiss, infatti, sperano di poter ripetere l’iniziativa, invitando i Blind Exchanger a parlare dell’esperienza tratta da questo singolare appuntamento al buio. L’idea meravigliosa alla base del “Blind Date Book Exchange” è di sensibilizzare i giovani alla lettura, una lettura priva di pregiudizi e che faccia conoscere storie e culture d’altri paesi, emozionando e facendo riflettere ad un tempo. L’auspicio è che eventi come questo servano da fonte d’ispirazione per il nostro Network, motivando sempre più sezioni ad investire su progetti che dimostrino come lettura e cultura non sia un binomio poi così fuori luogo nello sfavillante mondo dell’Erasmus; del resto, citando un noto adagio, mai giudicare un libro dalla copertina!

More information: Facebook ESN Roma LUISSInstagram ESN Roma LUISSTwitter ESN Roma LUISSSito web ESN Roma LUISSSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN Roma LUISS
Categories: ESN Italia

Clean the world and erase prejudice with us!

Fri, 28/09/2018 - 11:14
Language English

From the 28th to the 30th of September 2018 is back again this year, the Legambiente campaign for environmental voluntary work, which is now to its 26th edition. The association represents one of the pillars of scientific environmentalism, and it involves numerous collaborations, like the patronage of the Ministry of the Environment and for the Protection of the Land and Sea, the Ministry of Education, University and Research, the Italian Representation in the European Commission, UPI (Union of Italian Provinces), Federparchi and UNEP (the United Nations Environment Programme).

 

Every year all the associations, organizations and companies participating in the project, agree, always according to their mission, to enhance the value of the places of everyday life, by cleaning the unwanted trash and taking care of the territory.

 

Citizens, workers, young people as well as international students, get together to spend a few helpful hours to make a great gesture: cleaning the environment from the trash but also from the social and cultural barriers.
This year’s campaign slogan is, indeed, “Let’s clean up the world from prejudices”, addressing concretely themes that are extremely contemporary nowadays. Each concrete action, whether cleaning the park or the beach, will help not only to save our planet but also to interact with the other, with no distinctions of culture, origins or religion, because we all share the same principles and ideas.

 

Among the participants to the project in 2017 one can find important names like COSPE (Cooperation for Development of Emerging Countries), which contributes to the overcoming of the poverty and social injustice in the world; the Italian Red Cross, ADA (Association for the Rights of the Elderly); Fair Trade Foundation; Movement for the Citizen’s Defense; CNGEI (National Group of Italian Young Explorers); Slow Food, whose commitment is to give food the right value, always in harmony with the producer and the environment, and many more.

 

It is great to see how realities which appear to be distant and different, can get together in a park, a garden or a city, to collaborate for a common ideal, with a small gesture that, if made by all of us every single day could really change the world we live in.

 

Again this year Erasmus Student Network Italy has found its spot in this project, with its 53 sections scattered all over the Country, it will invite more than 20.000 Erasmus or Exchange students to take care of their host cities. The collaboration between Legambiente and Puliamo il Mondo has been going on for many years, and it is now consolidated. The initiative fits perfectly inside the SocialErasmus project, whose aim is to encourage the integration of the international students in the community that hosts them, thus leaving a mark through different voluntary activities. On this point, we would like to remember the constant commitment of all the sections of ESN Italy with the last two editions of the Earth Day promoted by the Agenzia Nazionale Erasmus+/INDIRE and “Clean beaches and seabeds”, in collaboration with Legambiente.

 

ESN Italian sections get in on the game first-hand, inviting the students to take care of the town and place that hosts them, in a pleasant climate of joy and sharing, to learn together how to take care of what surrounds us.

 

And now the only thing to do is to roll up our sleeves and organise events all over the national territory, to make our voice heard, taking care of the environment we live in.

 

Students, volunteers, Erasmus...are you ready to leave your mark?

    Spotlight Title: Clean the world and erase prejudice with us!
Categories: ESN Italia

Noi puliamo il mondo dai pregiudizi, e tu?

Fri, 28/09/2018 - 09:07
Language Italian

Dal 28 al 30 Settembre 2018 torna, anche quest’anno, la campagna di volontariato ambientale "Puliamo il mondo" di Legambiente che giunge alla sua 26° edizione. L’associazione rappresenta uno dei pilastri dell’ambientalismo scientifico e mette in gioco numerose collaborazioni come per esempio il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Commissione Europea Rappresentanza in Italia, UPI (Unione Province Italiane), Federparchi e Unep (Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite).

Ogni anno tutte le associazioni, le organizzazioni e le aziende aderenti al progetto si impegnano, in base alla propria mission, nel valorizzare i luoghi del quotidiano, curando e pulendo il territorio dai rifiuti abbandonati.

I cittadini, i lavoratori, i giovani e anche gli studenti internazionali si ritrovano tutti insieme a condividere poche ore utili per un grande gesto: pulire l’ambiente dai rifiuti e dalle barriere culturali e sociali. Quest’anno, infatti, lo slogan della campagna di Legambiente è “Puliamo il mondo dai pregiudizi”, andando a toccare nel concreto argomenti estremamente attuali al giorno d’oggi. Ogni azione concreta, che sia ripulire il parco pubblico o la spiaggia del proprio paese, avrà infatti lo scopo non solo di salvaguardare il nostro pianeta, ma anche quello di integrare l’io con l’altro, senza distinzione di cultura, provenienza e religione, accumunati dagli stessi principi e idee.

Tra i partecipanti al progetto nel 2017 si possono trovare nomi importanti come il COSPE (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti), che contribuisce al superamento delle condizioni di povertà ed ingiustizia sociale nel mondo; la Croce Rossa Italiana; ADA (Associazione Diritti Anziani); Fair Trade Fondation, che si occupa del commercio equo e solidale; Movimento Difesa del Cittadino; CNGEI (Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani); Slow Food, che dal 1986 si impegna a dare il giusto valore al cibo in armonia con il produttore e l’ambiente e molti altri.

E’ bello vedere come realtà apparentemente lontane e diverse, si trovino in un parco, in un giardino o in una città a collaborare per un ideale, con piccoli gesti che, se compiuti da tutti noi quotidianamente possono davvero cambiare il mondo in cui viviamo.

Tra i partecipanti, anche quest’anno Erasmus Student Network Italia trova il suo posto, con le sue 53 sezioni sparse su tutta la penisola, inviterà più di 20.000 studenti Erasmus o Exchange a prendersi cura della città che li ospita durante la loro mobilità. La collaborazione con Legambiente e Puliamo il Mondo va avanti da diversi anni ed è oramai consolidata. L’iniziativa, infatti, rientra perfettamente nel progetto SocialErasmus che ha lo scopo di incentivare l’integrazione degli studenti internazionali nella comunità ospitante, lasciando così un segno attraverso varie attività di volontariato. A tal proposito, ricordiamo infatti il costante impegno di tutte le sezioni di ESN Italia con le ultime due edizioni della Giornata della Terra promossa dall’Agenzia Nazionale Erasmus+/INDIRE e Spiagge e Fondali Puliti, in collaborazione con Legambiente.

Le sezioni italiane di ESN si mettono in gioco in prima persona, invitando gli studenti a prendersi cura della città e del posto che li ospita, in un clima allegro, di gioia e di condivisione, per imparare, insieme, a prenderci cura di quello che ci circonda.

Adesso non resta che rimboccarsi le maniche  organizzando diversi eventi su tutto il territorio nazionale, per fare sentire la propria voce prendendosi cura dell’ambiente nel quale si vive.

Studenti, volontari, Erasmus…siete pronti a lasciare il vostro segno?

  Spotlight Title: Noi puliamo il mondo dai pregiudizi, e tu?
Categories: ESN Italia

#BeActive for the European Week of Sport

Wed, 26/09/2018 - 08:04
Language English

Since its foundation, Erasmus Student Network Italy has always actively promoted a healthy lifestyle, both through communication campaigns and the organization of sports activities all around the country: indeed, National Erasmus Games are the main sports event of ESN Italy and they are a symbol of the effort to spread the sports values.

 

In this perspective, ESN Italy is fully dedicated to support the European Week of Sport by EuropeActive, in collaboration with ANIF and Technogym.

 

 The European Week of Sport is an initiative supported by the European Commission and its aim is the promotion of health-enhancing physical activities all over Europe. During its fourth year of life and after the successful first three editions, the European Week of Sport keeps proposing brand new activities, as well as improving the older ones. The theme of the social campaign is to #BeActive, aiming to foster the engagement with sport and be active all year long.

 

Even though they are sometimes neglected, sport and physical activity contribute significantly to the wellbeing of European citizens. Nevertheless, the level of physical activity is currently stagnating and it is even dropping in some Countries, with subsequent physical and economic damages. Sport represents a solution for such a problem, also thanks to the possibility of reinforcing the messages of tolerance and consolidating the spirit of citizenship.

 

Everyone can join the initiative, regardless of age or sports readiness: it is an astonishing experience that engages citizens, institutions and sports associations, making them gather together.

 

Therefore, ESN Italy wishes to give its contribution by promoting the #BeActive campaign and by constantly motivating all the local sections to organize sports events throughout the year.

 

More information: EuropeActiveSpotlight Title: #BeActive for the European Week of Sport
Categories: ESN Italia

Settimana Europea dello Sport #BeActive

Wed, 26/09/2018 - 08:01
Language Italian

Sin dalla sua fondazione, ESN Italia ha sempre sostenuto attivamente la promozione di uno stile di vita sano, sia attraverso campagne comunicative, sia tramite l’organizzazione di eventi sportivi su tutto il territorio nazionale: è sufficiente pensare all’evento sportivo di punta di ESN Italia, i National Erasmus Games, per verificare quanto sia grande l’impegno profuso nella diffusione dei valori dello sport.

 

Proprio in questo contesto si inquadra il sostegno di ESN Italia alla Settimana Europea dello Sport, promossa da EuropeActive, in collaborazione con ANIF e Technogym.

La settimana europea dello sport è un’iniziativa della Commissione Europea, il cui scopo è la promozione dello sport e dell’attività fisica in tutta Europa. Giunta ormai alla sua quarta edizione, dopo il successo delle precedenti, l’iniziativa continuerà a generare nuove attività oltre a consolidare quelle di successo già esistenti. Il tema della campagna è #BeActive, “essere attivi”, con l’obiettivo di incoraggiare a rimanere attivi tutto l’anno.

Sebbene a volte sia purtroppo trascurato, lo sport e l’attività fisica contribuiscono in modo determinante al benessere dei cittadini europei. Ciononostante, il livello di attività fisica è in fase di stagnazione e talvolta in calo in alcuni Paesi, con conseguenti danni fisici ed economici. Lo sport rappresenta una risposta a tale problema anche grazie alla possibilità di rafforzare i messaggi di tolleranza e consolidando lo spirito di cittadinanza.

L’iniziativa è rivolta a tutti, a prescindere dall’età o dal livello di preparazione, e riunisce cittadini, autorità, movimenti sportivi, società civile e settore privato.

Pertanto, ESN Italia desidera dare il suo contributo promuovendo la campagna #BeActive e continuando ad incentivare tutte le sezioni locali ad organizzare eventi sportivi durante l’arco di tutto l’anno.

 More information: EuropeActiveSpotlight Title: Settimana Europea dello Sport #BeActive
Categories: ESN Italia

Erasmus Generation calls for a more social exchange programme!

Mon, 17/09/2018 - 21:51
Language English


On the 14th of September, the Erasmus Student Network has launched a petition to European Commission and the European Parliament to create an Erasmus programme which encourages social integration & intercultural awareness through volunteering and engaging with local communities during an international exchange.

 

The petition is accompanied by the SocialErasmus Charter which examines the key elements that should form the backbone of an Erasmus experience. Additionally, the project features supporting measures for all involved actors, including recognition of volunteering activities in Higher Education Institutions. This will allow for the next Erasmus programme 2021-2027 to multiply the results of the investment in each participant and support the creation of a society of active citizens. The initiative is also rooted in large-scale research (ESNsurvey 2016, page 53) which proves that only one-third of international students developed a high number of local friendships as expected.

 

"The Erasmus programme should create a generation of Europeans who transcend cultural divisions and feel empowered to build multicultural societies. By volunteering and helping their host communities international students grow personally and become ambassadors of the programme and its message.”

- Wim Gabriels, SocialErasmus+ Project Coordinator

“International education faces two main challenges – fostering interaction between international and local students and ensuring that exchange students get the most from their experience. SocialErasmus is the much-needed solutions to those obstacles. Sign the petition and help us contribute to a more social Erasmus programme!”

- João Pinto, President of Erasmus Student Network

SocialErasmus+ is a project coordinated by the Erasmus Student Network and co-funded by the European Commission. It aims at building bridges between international students and local communities by bringing the students to local schools. The project consortium includes the European University Foundation (EUF), Youth for Exchange and Understanding (YEU), Vrije Universiteit Brussel (VUB), Universität Wien, Universidad de Vigo, Scholengroep Vlaamse Ardennen and ESN Besançon.

Erasmus Student Network (ESN) is the biggest student association in Europe. Present at over 1000 Higher Education Institutions, it unites over 500 local associations in 40 countries. More than 13,000 volunteers take care of their international peers under the motto “Students helping students”. ESN works for the creation of a more mobile and flexible education environment by supporting and developing the student exchange from different levels and providing an intercultural experience.

For more information, contact Wim Gabriels at wim.gabriels@esn.org and visit www.socialerasmus.org.

 

Spotlight Title: Erasmus Generation calls for a more social exchange programme!
Categories: ESN Italia

La Generazione Erasmus richiede un programma di scambio più sociale!

Mon, 17/09/2018 - 21:48
Language Italian


Il 14 settembre, Erasmus Student Network ha lanciato una petizione alla Commissione Europea e al Parlamento Europeo con lo scopo di creare un Programma Erasmus+ che incoraggi l’integrazione sociale e la consapevolezza interculturale mediante il volontariato e l’impegno con le comunità locali durante uno scambio internazionale.

 

La petizione è accompagnata dalla SocialErasmus+ Charter, che esamina gli elementi principali che dovrebbero formare la spina dorsale di un’esperienza Erasmus. Inoltre, il progetto include misure di supporto per tutti i soggetti coinvolti, compreso il riconoscimento delle attività di volontariato negli Istituti di Educazione Superiore. Questo permetterà al prossimo Programma Erasmus+ 2021-2027 di moltiplicare i risultati degli investimenti in ciascun partecipante e di supportare la creazione di una società di cittadini attivi. L’iniziativa affonda le proprie radici anche in una ricerca su larga scala (ESNsurvey 2016, pagina 53) la quale prova che solo un terzo degli studenti internazionali ha sviluppato un alto numero di relazioni di amicizia locali, come ci si aspettava.

 

“Il Programma Erasmus+ dovrebbe creare una generazione di europei che superi le divisioni culturali e si trovi nelle condizioni di costruire società multiculturali. Mediante il volontariato e aiutando le comunità che li ospitano, gli studenti internazionali crescono come persone e diventano ambasciatori del programma e del suo messaggio.”

 

- Wim Gabriels, Coordinatore del Progetto SocialErasmus+

 

“L’educazione internazionale fronteggia due sfide principali - diffondere l’interazione tra studenti internazionali e locali e garantire che gli studenti in scambio traggano il massimo dalla loro esperienza. SocialErasmus+ è una soluzione necessaria a tali ostacoli. Firmate la petizione e aiutateci a contribuire a un programma Erasmus più inerente al sociale!”

 

- João Pinto, Presidente di Erasmus Student Network

 

SocialErasmus+ è un progetto coordinato da Erasmus Student Network e co-fondato dalla Commissione Europea. Ha lo scopo di creare dei ponti tra gli studenti internazionali e le comunità locali portando gli studenti nelle scuole locali. L’associazione che si occupa di questo progetto include la Fondazione dell’Università Europea (EUF), la Gioventù per lo Scambio e la Comprensione (YEU), l’Università Vrije di Bruxelles (VUB), l’Università di Vienna, l’Università di Vigo, Scholengroep Vlaamse Ardennen ed ESN Besançon.

 

Erasmus Student Network (ESN) è la più grande associazione studentesca in Europa. Presente in oltre 1000 Università, unisce più di 500 associazioni locali in 40 Paesi.

Più di 13 mila volontari si prendono cura dei ragazzi internazionali spinti dal motto “Studenti che aiutano studenti”. ESN lavora per creare un ambiente educativo più mobile e flessibile, supportando e sviluppando lo scambio di studenti da diversi livelli e organizzando per loro un’esperienza interculturale.


Per maggiori informazioni, visitate www.socialerasmus.org

 

Spotlight Title: La Generazione Erasmus richiede un programma di scambio più sociale!
Categories: ESN Italia

Section In The Spotlight - ESN Palermo

Sat, 21/07/2018 - 09:56
Language Italian

Section In The Spotlight di Luglio è ESN Palermo con il suo goloso evento “L’arancina è fimmina – ESN cooking class”.

La longeva sezione italiana, socia da 10 anni, che accoglie in media 150 studenti Erasmus all’anno, che organizza solitamente per loro tandem linguistici, visite guidate della città, feste a tema, questa volta si è prodigata nell’organizzazione di un originale evento culturale: una lezione di cucina per imparare a preparare l’indiscussa regina di Palermo, l’arancina!

L’evento si è svolto in un luogo suggestivo, a Baida, in una veranda con vista mare, per far rivivere ai partecipanti l’atmosfera dei pranzi primaverili in famiglia. L’aiuto delle nonne non poteva certo mancare, grazie a loro gli ESNers hanno raccolto le migliori ricette per regalare ai loro Erasmus il piacere di assaggiare l’autenticità della tradizione palermitana.
La lezione è stata divisa tre fasi. La prima, più culturale, consisteva in una breve spiegazione della storia e della leggenda dell’arancina; la seconda, quella teorica, è stata una necessaria e inevitabile spiegazione passo per passo su come procedere; la terza, infine, non poteva che essere la messa in pratica della suddetta spiegazione.
Gli Erasmus, divisi in gruppi si sono quindi divertiti a confezionare le arancine, che sono state poi divorate in poco tempo, segno che tutti sono stati ottimi cuochi!
 

More information: Facebook ESN PalermoInstagram ESN PalermoTwitter ESN PalermoSito web ESN PalermoSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN Palermo
Categories: ESN Italia

Section In The Spotlight - ESN Palermo

Sat, 21/07/2018 - 09:56
Language Italian

Section In The Spotlight di Luglio è ESN Palermo con il suo goloso evento “L’arancina è fimmina – ESN cooking class”.

La longeva sezione italiana, socia da 10 anni, che accoglie in media 150 studenti Erasmus all’anno, che organizza solitamente per loro tandem linguistici, visite guidate della città, feste a tema, questa volta si è prodigata nell’organizzazione di un originale evento culturale: una lezione di cucina per imparare a preparare l’indiscussa regina di Palermo, l’arancina!

L’evento si è svolto in un luogo suggestivo, a Baida, in una veranda con vista mare, per far rivivere ai partecipanti l’atmosfera dei pranzi primaverili in famiglia. L’aiuto delle nonne non poteva certo mancare, grazie a loro gli ESNers hanno raccolto le migliori ricette per regalare ai loro Erasmus il piacere di assaggiare l’autenticità della tradizione palermitana.
La lezione è stata divisa tre fasi. La prima, più culturale, consisteva in una breve spiegazione della storia e della leggenda dell’arancina; la seconda, quella teorica, è stata una necessaria e inevitabile spiegazione passo per passo su come procedere; la terza, infine, non poteva che essere la messa in pratica della suddetta spiegazione.
Gli Erasmus, divisi in gruppi si sono quindi divertiti a confezionare le arancine, che sono state poi divorate in poco tempo, segno che tutti sono stati ottimi cuochi!
 

More information: Facebook ESN PalermoInstagram ESN PalermoTwitter ESN PalermoSito web ESN PalermoSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN Palermo
Categories: ESN Italia